domenica 12 gennaio 2014

T-R-O-U-B-L-E IN BIANCO


Mi si perdoni il titolo del post... Inizialmente avevo pensato fosse un modo simpatico per presentare questo 45 giri italiano nella sua versione promozionale, caratterizzata, appunto, dal candido colore dell'etichetta. Poi però mi è balzato agli occhi il doppio senso, visto che T-R-O-U-B-L-E, in bianco, come si usa dire, ci andò davvero, rivelandosi un insuccesso commerciale. Tanto per fare un esempio limitatamente ai due mercati discografici più prestigiosi, il singolo di lancio dell'album Today (1975) non andò oltre il 35° posto negli USA e il 41° in Gran Bretagna. Inutile dire che in Italia T-R-O-U-B-L-E fallì anche l'entrata in classifica. C'è da dire che in quel particolare periodo della sua carriera, Elvis non stava vendendo molti dischi. L'ultimo grande successo a 33 giri era stato il doppio live Aloha From Hawaii, Via Satellite, risalente all'inizio del 1973, e i più recenti album in studio si erano aggirati intorno alla cinquantesima posizione. Tuttavia, dato statistico certamente non disprezzabile, i singoli If You Talk In Your Sleep (1974), Promised Land (1974) e My Boy (1975), i suoi ultimi tre in ordine di tempo, avevano centrato la Top 20. Promised Land in particolare aveva dimostrato, a chi di dovere, che il pubblico gradiva gli occasionali ritorni al rock 'n' roll di Elvis, che invece, è storia nota, in studio prediligeva i lenti d'atmosfera, possibilmente ad alto tasso autobiografico.
Nel tentativo di rimescolare le carte e dare nuovo impulso alle vendite, T-R-O-U-B-L-E divenne quindi il secondo singolo rock nel giro di sei mesi, evento più unico che raro per l'Elvis dei 70s. Fatto ancora più insolito, il cantante si diede molto da fare per promuovere la sua ultima fatica discografica, inserendola nelle scalette dei suoi concerti e offrendone ottime rese live alle migliaia di persone che correvano a vederlo in azione. Tutto inutile, come abbiamo visto, questa bella composizione di Jerry Chesnut  non riuscì a decollare. Un vero peccato, perché T-R-O-U-B-L-E è un grande pezzo, caratterizzato dalla stessa carica incendiaria riscontrabile nelle incisioni degli anni '50, sorretto da una sezione ritmica monolitica e valorizzato da un Elvis davvero carico, che una volta tanto non si dilunga su amori perduti e disperazione. Ma di questo brano parleremo in modo più approfondito quando presenterò il disco americano o mi deciderò a scrivere la recensione di Today. Nel frattempo, continuerò a chiedermi cosa volessero di più gli appassionati di musica in quel lontano 1975. Ci ho pensato tanto, ma non sono mai riuscito a capirlo.

T-R-O-U-B-L-E / Mr. Songman
RCA Victor  PB 10278
Campione non commerciabile
[Italia - Giugno 1975]  




Foto e disco di Roberto.

2 commenti:

  1. I tuoi articoli sono sempre pieni di curiosità ed aneddoti interessantissimi: continua così!!! Bhè la tua domanda finale, per un fan di Elvis, è alquanto lecita, ma in Italia, si sa, le fatiche di Elvis non interessavano molto...all'epoca, nel 1975, si vedevano al top delle classifiche Baglioni, Mina, Drupi, Cocciante, Celentano e via così...poi arrivò la Discomusic, e i successi degli '80s. Elvis era "rimasto indietro" coi tempi, e seppure riprovò con canzoni rockeggianti come le bellissima T-R-O-U-B-L-E (la prima volta che la vidi scritta sull'album pensai addirittura che fosse un nuovo arrangiamento della vecchia Trouble del 1958 -da King Creole-.......), non ebbe il successo meritato. Queste perle sono state apprezzate più tardi dai fan. Una bella copertina ed un bel vinile promozionale italiano concludono lo stupendo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro amico, grazie per i graditissimi complimenti. Scopo di questo blog e del tuo bellissimo Elvis Presley - Made in Italy, che ho sempre considerato stretto parente del mio, è quello di offrire agli appassionati qualcosa da leggere e vedere. Ormai si è andata a creare una comunità italiana di siti elvisiani e ringrazio te, Katia, Teresa, Marilena, Charro (che spero torni a scrivere sul suo Magazine) e l'ultimo arrivato Umberto per il vostro impegno. Continuiamo così ragazzi! Quanto al mio post, devo confessarti che da ragazzino anch'io credevo qualcosa di analogo. Ascoltai per primo il brano del 1975 e quando mi capitò di acquistare Elvis Tv Special non vedevo l'ora di godermi una precedente versione di T-R-O-U-B-L-E, salvo poi scoprire che si trattava di tutt'altra cosa... Condivido la tua considerazione sul mercato discografico italiano dell'epoca, triste constatare che Elvis non riuscì a ritagliarsi un piccolo spazio.

      Elimina